Dentino fa rima con spazzolino

Tutto quello che c’è da sapere su prevenzione e igiene orale nei bambini piccoli

Il rischio carie arriva insieme ai primi dentini. Per evitare guai, bisognerà trattare quel dentino che troneggia al centro della bocca di vostro figlio come se si trattasse di un’intera arcata. 

Spesso però i genitori aspettano che il bimbo abbia molti denti prima di iniziare a pulirli. È un errore molto diffuso, che espone la bocca del bambino a gravi rischi. I bimbi usano i denti come gli adulti e, proprio come i loro genitori, sono esposti alla carie di continuo. Provate a pensare a cosa succederebbe se all’improvviso smetteste di lavarvi i denti! Ecco, lo stesso accade alla bocca di un bambino, quando i suoi denti non vengono puliti a dovere. 

Come si lavano i denti dei bimbi piccoli?

Per la pulizia dei denti dei bimbi molto piccoli, su cui ancora non si può usare lo spazzolino, lo strumento migliore è una garza bagnata. Bisogna avvolgere la garza intorno al dito indice e passarla su denti e gengive dopo la poppata.

Quando il bimbo sarà un po’ più grande (intorno ai 12 mesi) si può cominciare ad utilizzare uno spazzolino adatto alla sua bocca, con una dose di dentifricio al fluoro molto piccola. I bimbi a volte fanno fatica a sputare il dentifricio, perciò si consiglia di sporcare appena le setole con il dentifricio. Dopo i 2 anni si potrà utilizzare il dentifricio nella cosiddetta “pea size” (circa 5 mm) e dopo i 5 la quantità consigliata occuperà circa per metà la testina dello spazzolino. 

Bisogna fare attenzione a tisane e succhi di frutta con zuccheri aggiunti, ed evitare di aggiungere biscotti, miele o zucchero al biberon, soprattutto la sera. Anche in caso di allattamento al seno è importante evitare il ristagno di latte sui denti, in particolare durante la notte.

L’importanza della prevenzione 

Per agire in un’ottica di vera prevenzione, e intercettare carie e malocclusioni prima che si presentino, bisogna fissare molto presto la prima visita dal dentista pediatrico.  Bisogna agire con tempestività e prenotare una visita all’arrivo dei primi denti. In questo modo si otterranno tutte le informazioni relative ad alimentazione, igiene, uso del ciuccio e del biberon, necessarie a proteggere la bocca del bambino.